skip to Main Content
Comunicato Stampa, Dicembre 2018: Aidoru Terminerà La Gestione Della Rocca Domenica 6 Gennaio 2019

Di seguito riportiamo il comunicato di fine gestione della Rocca Malatestiana da parte dell’associazione Aidoru:

Aidoru terminerà il proprio mandato come gestore della Rocca Malatestiana di Cesena il prossimo 6 gennaio. Dopo sei anni di lavoro quotidiano, anni scanditi da moltissime soddisfazioni, salutiamo un luogo che ha accompagnato la nostra crescita come individui, famiglie e gruppo di amici, come ricercatori, artisti, organizzatori, come professionisti.

Vogliamo ringraziare tutte le persone che in questi anni hanno reso viva la Fortezza cesenate: l’hanno visitata e vissuta nei suoi molteplici aspetti. Abbiamo lavorato con l’aspirazione di riuscire ad accogliere tutti nel migliore dei modi possibili creando un contesto in movimento e capace di attirare e coinvolgere persone con interessi diversi e distanti.  Salutiamo chi ha scalato il Garampo per motivazioni storiche, chi s’è lasciato coinvolgere dagli appuntamenti legati all’architettura, chi invece è stato sedotto e s’è appassionato dalle esperienze interattive dedicate alle famiglie, salutiamo le scuole e gli scolari con i loro docenti che ci sono venuti a trovare ogni anno puntuali e numerosi. Un saluto a chi ha partecipato alle visite guidate speciali e ha voluto approfondire con noi i tanti luoghi che formano la Rocca: anche quelli immaginifici. E grazie a tutti coloro che si sono rilassati e hanno saputo cogliere anche l’aspetto più quotidiano della Fortezza: dal caffè mattutino all’atmosfera serale.

Ringraziamo naturalmente tutti i sostenitori che hanno supportato l’attività dell’associazione sin dal 2012, rendendo possibile la realizzazione del palinsesto delle numerose iniziative e possibilità d’accoglienza per famiglie, giovani, turisti, visitatori, amici.

Ma il ringraziamento più grande che dobbiamo fare oggi, alla fine di questa “avventurosissima avventura”, è rivolto allo staff. A tutti coloro che con il loro lavoro, con il loro impegno quotidiano, hanno reso possibile il realizzarsi di un progetto che fin dall’inizio come motto e spinta recitava parole piene di condivisione e ricche di energia: “La Rocca con Aidoru è luogo aperto alla città e alla ricerca contemporanea in tutti i settori, spazio comune d’incontro e confronto,un centro unitario di produzione storico-culturale, artistica, educativa-sociale, turistica ed enogastronomica, sportiva e ambientale. Un luogo con uno sguardo attento e contemporaneo, ma che trae dalla storia edalla natura ispirazione e stimolo per la sua progettazione e gestionequotidiana. Bene Comune inteso come spazio di emozioni e incontristraordinari fra persone e idee. Bene Comune inteso come “abitare”la Rocca per renderla snodo centrale del piacere di stare insieme,per costruire un progetto comune per l’intera città di Cesena.

La Rocca in 6 anni è davvero divenuta tutto questo: un punto di riferimento non solo per i turisti, ma anche per i cittadini, e desideriamo ringraziare con affetto e calore anche tutti i collaboratori e le associazioni del territorio, che hanno compreso le potenzialità della location, apportando contributi creativi e organizzativi indispensabili per la riuscita del progetto.

Alla Rocca di Cesena è stato possibile costruire situazioni innovative, dirompenti, culturali e ludiche; sono passate migliaia di persone per poter vivere un’esperienza immersiva nella maestosità della Fortezza Malatestiana. Un progetto che è cresciuto giorno dopo giorno, una strada fatta di tante persone che l’hanno attraversata, anno dopo anno. C’era stata affidata una Rocca che contava 22mila presenze annue e con l’energia di tutti coloro che ci hanno affiancato siamo riusciti a portarla ad una media annua di 80mila visitatori, per un totale di 479mila persone in circa 6 anni di gestione che ci hanno fatto compagnia e con un picco di visitatori proprio nell’anno di fine gestione: 2013: 60mila; 2014: 79mila; 2015: 81mila; 2016: 88mila;2017: 70mila; 2018: 101mila. Ora salutiamo tutte queste persone, le più vicine e le più distanti, e invitiamo tutti i sostenitori del nostro progetto, le persone che conoscono Aidoru, i cittadini che hanno visto la trasformazione degli ultimi anni e gli amici a seguire i nostri canali, il sito e le pagine social, perché finisce un’esperienza ma continueremo con il nostro lavoro culturale in altri luoghi, ma mai troppo lontani.

Grazie da Aidoru

3477748822
[email protected]
www.aidoruassociazione.com

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back To Top