Ancora una volta Cesena si riconferma meta privilegiata di arte, cultura e storia. E non solo. Come sede della facoltà di Architettura dell’ Alma Mater Studiorum non poteva non essere la tappa prescelta della mostra “FACIES- Architetture urbane”, curata da Francesco Gulinello e Elena Mucelli e promossa dallo stesso Dipartimento di Architettura dell’ Università di Bologna per la divulgazione delle discipline del progetto presso le istituzioni e la società.

FACIES è una mostra ideata per illustrare a professionisti, a meno professionisti, ad appassionati o semplicemente ai più curiosi il legame tra architettura e forma all’ interno della città. E visto che l’arte chiama l’arte, non a caso è stata eletta come location della mostra la Sala San Giorgio all’ interno della Biblioteca Malatestiana, a partire dal 21 febbraio fino al 4 aprile 2018.

Le architetture che popolano la città nascondono, spesso dietro una maschera che permette loro di relazionarsi con lo spazio pubblico, contenuti impercettibili, come se si fosse interrotta la relazione tra oggetto e soggetto. Sembra che si siano persi una serie di significati e che questo abbia isolato il volto dell’architettura in un silenzio che esalta la fissità della sua immagine”.

Questo il biglietto da visita di FACIES, l’ esposizione che cerca di puntare la propria attenzione sulla città e intende farlo attraverso l’ uso di uno strumento speciale, quello della rappresentazione e, in particolare, del modello. Nucleo centrale è la ricostruzione di una serie di facciate contemporanee e il loro accostamento ad alcuni prospetti della Milano degli anni Cinquanta e Sessanta.

I modelli esposti saranno inoltre accompagnati da materiali video e da videointerviste in grado di documentare diversi aspetti legati alla ricerca sulle relazioni tra architettura e forma.

Ad inaugurare l’ evento ci sarà la conferenza “Facecity scroll: una partitura di immagini” tenuta dal fotografo campano Pino Musi, in programma il 21 febbraio alle ore 17. Nel corso dell’ inaugurazione interveranno anche il curatore Francesco Gulinello, che presenterà il suo libro “Facies. Urban architectures”, e Massimo Sordi, fotografo e docente del DA.

Per ulteriori approfondimenti si rimanda al sito http://www.da.unibo.it/it/eventi/facies-architetture-urbane.

Laura De Riso