skip to Main Content

L’agenzia Wildcom Italia presenta Ricostruzione. Emilia-Romagna 2012-2022, docu-film ideato e realizzato ad un decennio di distanza dalle prime scosse sismiche dello sciame che travolse nel maggio 2012 l’Italia Centro-Settentrionale, incluse 4 province e 55 comuni dell’Emilia-Romagna.
Il docu-film sarà presentato lunedì 23 maggio 2022 alle ore 20:00 presso il Cinema multisala Victoria di Modena (via Sergio Ramelli 101), alla presenza degli autori e dei soggetti coinvolti (la partecipazione è gratuita su prenotazione, per info scrivere a [email protected]).
L’iniziativa è patrocinata da Rai Emilia Romagna e tra gli ospiti della serata ci sarà anche il presidente della Regione Emilia-Romagna Stefano Bonaccini.


Per un approfondimento sulla struttura e il contenuto del Docu-Film, di seguito la sinossi:
Due bambini emiliano-romagnoli (Sofia Persino e Federico Limauro), nati del 2012, rappresentano simbolicamente i dieci anni trascorsi. A differenza dei genitori e dei nonni, hanno vissuto solo di riflesso il sisma, e sono cresciuti di pari passo con la ricostruzione, un evento che proietta al futuro. Arrivati a scuola, durante l’ora di geografia, la maestra (interpretata dall’attrice Sara Gozzi), collegandosi al discorso del terremoto, spiega la Regione Emilia-Romagna, mostrando un atlante illustrato. Durante la ricreazione i due bambini restano in classe avvicinandosi a un libro le cui illustrazioni ci portano direttamente alle interviste dei testimoni: cittadini con storie diverse che racconteranno la loro personale esperienza di ricostruzione e ripartenza oltre ad un doveroso ricordo dei momenti del sisma. Il docu-film termina con un monologo conclusivo recitato dalla maestra. Nelle scene finali scorrono le immagini della ricostruzione corredate dai dati.


Di seguito riportiamo la locandina dell’evento con il caldo invito a prenotarvi e partecipare alla proiezioni di questo docu-film di fondamentale importanza per la conoscenza di quanto accaduto.

Maria Rafaschieri

Questo articolo ha 0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back To Top