skip to Main Content
Parte La Nuova Stagione Di Uniradio ’16/’17

Lunedì 7 Novembre, per il sesto anno consecutivo, parte la nuova stagione di Uniradio Cesena. È un inizio fatto di grandi novità, un palinsesto totalmente rinnovato, una squadra con volti nuovi e alcuni vecchi, nuova musica e tanti altri cambiamenti che arriveranno nel corso della stagione. 

Abbiamo chiuso lo scorso anno con l’Uniradio World Record, una sfida tremenda, una sfacchinata lunghissima, ma sorprendente per partecipazione di pubblico e volontari. A volte sembrava di essere in un universo distopico, dove alle 3 di notte tante persone osservano le vicende e la lotta alla sopravvivenza di quattro speaker temerari – la diretta su youtube è stata molto apprezzata.

Il nuovo palinsesto

Eccoci, allora, alla partenza della nuova stagione, la settima, con la nostra nuova formazione.

  • Lunedì

    • Ore 8.00 Allabuonora: Si partirà il lunedì, alle 8.00 di mattina, sì proprio alle 8, con AllaBuonora. Il morning show di Uniradio, condotto da Danilo, per ricordarsi che sta cominciando un’altra pessima settimana, con news dall’Italia e dal mondo.
    • Ore Ore 18.00 Radio Tifoso: cambia orario, ma resta un must della programmazione della nostra radio. Rinaldo e i suoi fidi assistenti ci faranno sentire l’odore dell’erba dei campi di calcio, soprattutto l’erba sintetica del Manuzzi di Cesena, ma anche del rugby. Non mancherà l’asfalto, con la MotoGP e altre notizie sportive.
    • Ore 19.00 Casa Uniradio: è la nuova creatura di Uniradio. Un appuntamento fisso dal lunedì al venerdì, dove si alterneranno tanti speaker, giovani e meno giovani. Il lunedì è il turno di Cristian e Damiano.
    • Ore 20.00 Positive Vibration: stessa ora, stessa musica, stesso speaker. Nico e il suo Positive Vibration sono lì, a farci sentire il nostro benessere con selezioni di musica reggae.
    • Ore 21.00 Music Class: una radio universitaria deve avere almeno un’ora di lezione e il nostro Giack Bazz vi farà conoscere la musica migliore (almeno secondo lui). Non mancheranno esami, interrogazione e trasferte in festival musicali.
    • Ore 22.00 Newsbeat: vuole essere un programma serio, dove si ascolta musica da club, i più grandi dj dei nostri tempi e le loro novità discografiche. Il problema è che lo conducono Arlo e Dicio e la serietà va a ballare sotto cassa.
  • Martedì

    • Ore 19.00 Casa Uniradio: si ricomincia con l’appuntamento della nostra casa. Il martedì tocca a Frillo e Jack farci dimenticare tutte le nostre disgrazie universitarie.
    • Ore 21.00 Voci emergenti: ok, noi proviamo a scriverlo bene, ma in realtà è stato marchigianizzato in voci emergendi. Comunque, le band e gli artisti del territorio che hanno voglia di farsi sentire non hanno paura di Alessia e Andrea e riempiranno i nostri studi della migliore musica emergente romagnola e non solo.
    • Ore 22.00 Disagiamo: un nuovo format per raccontare le disavventure quotidiane degli studenti fuori sede. Un mix di new entry e vecchie conoscenze con Aurora e Valerie che saranno le paladine degli studenti imbranati.
  • Mercoledì

    • Ore 18.00 Fuori Corso col Prof: torna un format di successo di Uniradio. Le interviste ai nostri prof, le domande scottanti sulla loro vita oltre la cattedra, cosa fanno nel tempo libero, cosa pensano davvero di noi. 
    • Ore 19.00 Casa Uniradio: il mercoledì sarà il turno di Simone e Luca raccontarci la loro vita e farci passare un’ora di svago.
    • Ore 20.00: questo spazio sarà dedicato agli appuntamenti mensili, tra cui Cantiere Parallelo, lo spazio creato dai ragazzi di Libera di Forlì-Cesena.
    • Ore 21.00 Thema (mensile): un nuovo format dove la musica collegherà le cose importanti della vita, con Giuseppe Bonomo.
    • Ore 22.00 Puntini di vista: un cavallo di ritorno, con le notizie positive dal mondo e la world music raccontata da Gimmy e Byblos.
  • Giovedì

    • Ore 18.00 Europhonica: il format di Raduni, il network nazionale delle radio universitarie, per raccontare l’Unione Europea, un racconto fatto da giovani studenti per noi studenti. Una volta al mese in diretta dal Parlamento Europeo.
    • Ore 19.00 Casa Uniradio: è il turno del trio delle meraviglie Laura, Pietro e Chiara che ci faranno capire quanto la musica può essere dentro le nostre vite e quanto è bello scegliere la musica per gli appuntamenti importanti della nostra vita. 
    • Ore 20.00 Checkpoint: non ne sappiamo niente, ma sicuramente Jack e Alessia ci racconteranno il mondo, l’attualità e la politica nel modo giusto. Un riassunto delle notizie più importanti e tanta bella musica.
    • Ore 21.00 Musicmarket: se un direttore artistico decide di mettere sul banco tante scoperte musicali degli ultimi anni, perché non dovremmo ascoltarlo? Andrea sa e sa fare, una rarità.
  • Venerdì

    • Ore 16.00 Allergici al NikEl: se due elementi come Niki ed Elena decidono di combinarsi, sicuramente ci sarà un’esplosione di emozioni. Il pop internazionale, le cagate, le notizie che sembrano inutili ma ti cambiano la vita creano l’alchimia giusta per trascorrere un’ora di risate e “mani al volo” (semicit.).
    • Ore 19.00 Casa Uniradio: la nostra programmazione settimanale viene chiusa da Giacomo e Federico per farci vivere un’ora all’insegna di bella musica, compagnia, divertimento e qualche stupidaggine.

Dopo aver scoperto i nostri programmi e il nostro palinsesto settimanale, una menzione speciale va fatta a chi si fa in dodici per portare avanti questo progetto:

  • Giacomo Creta, lo station, la persona a cui tutti chiedono cose e, a volte, lui risponde pure;
  • Andrea Valentini, il direttore di produzione, dopo 2 mesi di radio ha già capito che le macchine sono più simpatiche delle persone, ma gli vogliamo bene lo stesso;
  • Matteo Arlotti, detto Arlo, il direttore tecnico che tira su pure i muri, il factotum, quello che tutto vede e tutto sente, se fai come dice lui va bene, altrimenti potresti trovarti con le gomme a terra (scherzo, arlo);
  • Andrea Rotili, il direttore artistico, vorrebbe cambiare il mondo, far capire a tutti che la bella musica c’è anche in Italia, vorrebbe rivoluzionare i cervelli degli ascoltatori e forse ce la farà;
  • Alessia Jambice, la MEG (Marketing, Eventi e Grafica) della radio, i contatti che ha lei manco il portiere di Montecitorio, conosce un sacco di gente, ha più impegni di un assessore, è disorganizzata, ma alla fine le riesce tutto bene;
  • Mirko Grammatico, il direttore editoriale, ma anche presidente, rappresentante, persona alta (anche questo è un impegno) e, quando vuole, studente di architettura. Sì, anche lui vuole rivoluzionare cose e forse anche lui ce la farà.
  • Valentina Betti, direttrice di comunicazione, parla fiorentino e, si sa, il fiorentino è il dialetto più sexy d’Italia e, quindi, se tutta la radio comunica così sarà fantastico e tutti ci ascolteranno.

Che sia un’ottima stagione per tutti, ascoltatori, speaker e direttori!

Danilo Buonora
Vice Direttore Editoriale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back To Top