skip to Main Content

Gli Afterhours sono tornati, anzi, non sono mai andati via come testimonia il numeroso seguito presente al Velvet sabato 14 marzo per il nuovo tour della formazione lombarda capitanata da Manuel Agnelli, voce e mente creativa del gruppo. Già dalle prime note il concerto assume il tipico carattere degli Afterhours, schietto, non degnando il pubblico neanche di un formale “buonasera Rimini” passando immediatamente alla riproposizione del loro miglior album “Hai paura del buio?” (1997/2004 Mescal) suonato da “1.9.9.6.“ a “Mi trovo nuovo “ senza soste, senza interruzioni e soprattutto senza modificare quello che nel ’97 era stato lo spirito con il quale era stato pubblicato, frastagliato “zibaldone” di emozioni e delusioni ricevute in anni di gavetta. Una serata che assume i vividi colori di brani indimenticabili come “Male di miele” e “Voglio una pelle splendida” ma che nella sua evoluzione sfiora tematiche varie, dal mondo musicale odierno “Musicista contabile” all’odio verso una generazione tanto avvantaggiata quanto strana nell’adrenalinico brano “Su i giovani d’oggi ci scatarro su”. “Hai paura del buio?” è da sempre il vertice dell’ascesa musicale degli Afterhours, nonché uno dei picchi assoluti della produzione indie/rock italiana, ma da oggi con l’uscita della versione Remastered si candida ufficialmente a tornare nelle camerette di tutti quei giovani che dal buio sono attratti e dal buio sfuggono.

Questo articolo ha un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back To Top