skip to Main Content
Martin Garrix, Come Creare Una Traccia

Quindici minuti di riassunto, per un lavoro che spazia dalle 20 alle 30 ore. Porte del laboratorio spalancate: l’artista olandese come non l’avete mai visto.

 

Può essere interpretato come un tutorial per gli aspiranti DJs, ma anche come uno scacco ai detrattori, che sempre più frequentemente puntano il dito contro chi si affiderebbe ai ghostproducers. Martin Garrix, seppur giovanissimo, ha già l’esperienza di un veterano, e lo dimostra con una produzione in studio riassunta in quindici minuti.

Un recap di un quarto d’ora in cui l’artista olandese, durante una trasmissione radiofonica e davanti ai suoi strumenti del mestiere, crea una traccia e spiega in maniera rapida i passaggi effettuati. Una brevissima “starting lesson” per un lavoro che, come affermato dal talento di Amstelveen, richiederebbe una dedizione che andrebbe complessivamente dalle 20 alle 30 ore. Soltanto dopo questo lasso di tempo, infatti, si otterrebbe il prototipo di un brano da perfezionare e rilasciare in tempi successivi.

Il video di Garrix parte con una melodia semplificata e scandita dal suono dei bassi, per poi arrivare al momento in cui la traccia è ormai prossima al completamento. Svelati i trucchi utilizzati, il numero 3 di DJMag è adesso chiamato a trarre il meglio da questo 2016.

Riuscirà a creare nuovi boom EDM nei prossimi dodici mesi? La risposta è tutta nel suo studio e nei suoi PC!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back To Top