skip to Main Content

Quando si parla di cache si tocca quell’arcano, davanti al quale ci si trova spesso curiosità da una parte e riservatezza dall’altra. Dalla prima parte ci sono i fan, gli ascoltatori che non vedono il momento di scoprire di più sul proprio idolo, mentre dall’altra gli organizzatori di serate, ed i vari manager di artisti.

Questi ultimi sono sempre molto restii a rivelare ai quattro venti il costo totale di un artista, un po’ per gelosia, un po’ per evitare che i non addetti ai lavori possano farsi gli affari altrui. Ci sono mille fattori da tenere in considerazione, tra cui motivi organizzativi, fama del dj e anche quante persone richiama il nome in questione, dunque l’affluenza e relative entrate e uscite.

Per farla breve su ogni artista ci sono stime e aspettative, alcuni nomi richiamano pubblico più di altri e ci sono di mezzo anche promoter, case discografiche e il tipo si serata nella quale si decide di esibirsi. Giusto per darvi un’idea della situazione, ecco una lista dei dj’s più amati, famosi e pagati, con relativo cachet:

Oliver Heldens: $10,000 – $30,000

Armin van Buuren: $50,000 – $100,000

Afrojack: $50,000 – $100,000

Martin Garrix: $100,000

Hardwell: $100,000 –  $150,000

Tiësto: $350,000

David Guetta: $350,000

Calvin Harris: $350,000 – $550,000

Fonte

Questo articolo ha 0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back To Top