skip to Main Content

Da più di un anno ormai Uniradio ha instaurato una bellissima collaborazione con l’organizzazione di ROMAGNA BRUTALE, idea innovativa e sostenibile in cui si sono immediatamente rispecchiati i nostri valori. Nella data dell’11 Luglio avremo l’opportunità di partecipare all’evento presso il castello malatestiano di Sorrivoli (F/C). Restate connessi!


Di seguito il comunicato stampa:

“Nella giornate di Domenica 11 Luglio dalle 12,30 alle ore 22, nelle cantine del castello malatestiano di Sorrivoli (F/C), prenderà il via BRUTALE ROMAGNA: la natura è progresso.

E’ una mostra mercato dedicata esclusivamente alla promozione, degustazione e vendita di vini e prodotti alimentari coltivati senza l’utilizzo di pesticidi o fitofarmaci. Questo sta ad indicare, non solo un modo di coltivare sano e sostenibile, ma è una filosofia ed uno stile di vita.

Un ambientalista americano affermava: “ durante la nostra vita, prima o poi, avremo bisogno di un medico, un avvocato o un poliziotto. Ma tutti i giorni, per tre volte al giorno, abbiamo bisogno di un contadino. “

Sempre di più sono i produttori e le produttrici che hanno accettato come sfida quella di non utilizzare pratiche tecnologiche e prodotti di sintesi, seppur consentite dai disciplinari governativi. L’approccio di base diventa così di estrema attenzione verso i processi vegetativi e la composizione dei terreni, in base ai quali, vengono costruiti micro eco-sistemi atti alla produzione , in perfetto equilibrio con quello che la natura organizza già come suo sistema primordiale.

Non parteciperanno solo i vignaioli all’evento, ma anche produttori di olio, formaggi, salumi di mora romagnola, miele, pane, grani antichi, marmellate, birre artigianali.

Un alimento sano nasce da una terra sana. L’uomo grazie a rigorose pratiche biodinamiche accompagna il frutto del suo lavoro dalla terra al prodotto finito, in simbiosi con l’ambiente.

Il sottotitolo dell’evento è: la natura è progresso.

La concezione di agricoltura naturale è il punto di partenza per un progresso sociale, culturale ed economico ancora poco considerato.

Non utilizzare gli ultimi ritrovati della scienza tradizionale non significa tornare al passato ma ingegnarsi per trovare modalità e nuovi metodi di allevamento. Se, in un passato recente, questa risultava una filosofia sbeffeggiata, ora sta rivoluzionando ampi settori della vita quotidiana innescando nuovi principi di macro-economia.

Tanti giovani stanno ritornando nelle campagne con il desiderio di imparare da madre terra. Agronomi, enologi, o semplici appassionati ,desiderosi di cimentarsi nella ricerca ecosostenibile.

Un grande supporto alla realizzazione dell’evento lo abbiamo avuto fin da subito dalla radio del campus universitario di Cesena, Uniradio, che trasmetterà in diretta l’evento.

La manifestazione è aperta a tutti purché maggiorenni ad un costo di 15€ Il visitatore ha diritto a una degustazione libera a tutti i banchi d’assaggio e la possibilità d’acquistare i prodotti che desidera.”

Maria Rafaschieri

Questo articolo ha 0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back To Top