PROSSIMI APPUNTAMENTI IL 16 E 17 MAGGIO A FORLÌ E RAVENNA

Cesena, 5 maggio 2017 – Giovani, studenti universitari, under 40 con un’idea innovativa da tradurre in impresa: è iniziato a Cesena il ciclo di eventi di presentazione di Coopstartup Romagna, il bando per la promozione di nuove cooperative promosso da Legacoop Romagna ed Emilia-Romagna insieme a Coopfond e Coop Alleanza 3.0.

Dopo il successo della prima tappa svolta a Cesena Lab il 4 maggio i prossimi appuntamenti si terranno il 16 e 17 maggio a Forlì e Ravenna. Le iscrizioni sono aperte online sul sito http://www.coopstartup.it/romagna.

«Il sostegno anche di carattere economico di Coop Alleanza 3.0 verso il progetto Coopstartup Romagna è in linea con i valori e con l’impegno della Cooperativa nei confronti delle nuove generazioni – spiega Dino Bomben, vicepresidente vicario di Coop Alleanza 3.0 – Infatti, il contributo alla creazione di imprese innovative, con ricadute positive per l’occupazione, si affianca alle azioni concrete che Coop Alleanza 3.0 mette in campo nei territori in cui opera a favore dei più giovani. Tra queste vanno annoverate l’iniziativa dedicata agli studenti universitari “Coop fa per te” che consiste in uno sconto settimanale del 10% su una spesa e i campi di impegno e di formazione organizzati da Libera, sui terreni confiscati alle mafie e che coinvolgono ragazzi provenienti da tutta Italia selezionati attraverso un bando».

«Non ci rivolgiamo a chi ha in mente il modello“Silicon Valley”: costituire una cooperativa è molto diverso», dice Guglielmo Russo, presidente di Legacoop Romagna. «Chi partecipa lo fa per creare impresa stabile, occupazione e radicamento sul territorio, seguendo i principi mutualistici che mettono al centro le persone, ma sapendo anche di avere al proprio fianco una rete di cooperative che possono affiancare e facilitare la fase di avvio».

«In palio per i primi 4 progetti ci sono dodicimila euro ciascuno a fondo perduto, un percorso di formazione intensivo e gratuito e l’accompagnamento nella fase di lancio», dice il direttore promozione attiva di Coopfond, Alfredo Morabito. «Per partecipare – continua – bastano un’idea di impresa e un gruppo di almeno 3 persone, composto in maggioranza da under 40. Possono iscriversi gruppi che intendano costituire un’impresa cooperativa con sede legale e operativa nelle province di Forlì-Cesena, Rimini e Ravenna, ma anche cooperative già esistenti costituite a partire dal 1 giugno 2016 nella stessa area geografica».

Oltre ai promotori, fanno parte della rete iniziale del progetto cooperative, enti e centri di ricerca che, operando sul territorio, ne hanno condiviso il metodo e le finalità. Si tratta di: Aiccon, Apofruit Italia, Aster, CBR, Cento Fiori, CMC, COOP 134, DECO Industrie, Federcoop Nullo Baldini Ravenna, Formula Servizi, Innovacoop, Rete Treseiuno, Zerocento.

Comunicato stampa Legacoop Romagna